Video San Giorgio - Sensazioni e Ricordi

Sensazioni e Ricordi di Giuseppe Luca Castellani
San Giorgio di Valpolicella Ingannapoltron
Vai ai contenuti

Menu principale:

Video San Giorgio

Multimedia


Video  su San Giorgio

Festa Santo Stefano anni '70  - raro filmato

Nelle riprese amatoriali girate agli inizi degli anni '70, possiamo intravvedere molti volti conosciuti di nostri compaesani. Sul fuoco acceso  veniva posta una singolare "graticola", e la polenta calda accompagnava i piatti fumanti di carne appena cotta. Il vin brulè e il recioto completavano l'allegria della festa.

Carro Carnevale Fae a Gargagnago

La comunità di San Giorgio Valpolicella partecipa alla sfilata dei Carri allegorici di Gargagnago con lo stendardo della Festa delle Fae.
E' un momento di festa e di allegria. Ricordiamo così questi indimenticabili attimi di spontanea gioia, osservando i volti di tutti coloro che appaiono nelle immagini.
Il Carro di Carnevale con lo "stendardo" della "Festa delle Fae" percorre le strade della vicina frazione di Gargagnago. Alla guida del trattore il nostro compaesano "Beppino" e al seguito una schiera di bambini.
Video amatoriale girato da un operatore di Gargagnago del quale sono venuto in possesso in maniera del tutto   casuale. Il video risale ai primi anni '70.

Festa delle Fae 1990   

Non è stato facile recuperare questo filmato del 1990, in quanto ci sono voluti numerosi passaggi per trasferirlo in digitale, questo è il motivo per cui solo ora ho potuto terminare il montaggio e pubblicarlo nel presente sito.
Le immagini raccontano della Festa partendo dal giorno del sabato, con la preparazione del "minestrone" ad opera dei cuochi "delle fae".
La solenne cerimonia religiosa svoltasi nella Pieve dal Parroco Don Alberto, e la distribuzione a mezzogiorno del famoso minestrone a tutti gli abitanti del luogo, ci riporta indietro negli anni cogliendo le immagini e i volti di molte persone a noi conosciute.
Una giornata di sole ha contribuito al successo di questa edizione, e i numerosi turisti accorsi ne testimoniano l'evento.

il sabato

la cerimonia

la festa

Festa Fae 1999

Festa delle Fae del 1999 - i bambini con i vestiti tradizionali accompagnano l'arrivo del "pentolone" contenente il "minestrone delle fae" verso la piazzetta adiacente la Pieve.
La "piera de le fae" è pronta per accogliere il mimestrone fumante, in attesa di essere distribuito come vuole la tradizione alle famiglie del paese.
Il pane benedetto consacrato durante la cerimonia religiosa accompagna i commensali nelle proprie abitazioni a chiusura dell'antico rituale.

Festa delle Fae 2007

La Festa delle Fae in questo video del 2007 rivive in una bellissima giornata di sole. I musicanti che accompagnano il "pentolone" contenente il famoso minestrone e i bambini vestiti con abiti tradizionali accompagnano in corteo il pasto che sarà poi ridistribuito a tutti i capofamiglia del piccolo borgo.

Festa delle Fae 2010

Anche quest'anno si rinnova l'antico rito della distribuzione delle Fae alla popolazione residente nel piccolo borgo di San Giorgio Valpolicella.
La festa inizia al mattino con la solenne cerimonia religiosa durante la quale viene benedetto il pane che poi sarà distribuito a tutti i partecipanti.
I bambini vestiti con abiti tradizionali accompagnano il "pentolone delle fae" e acuni "musicanti" rallegrano il percorso per raggiungere la piazzetta a lato della Pieve, da dove, sopra al "sasso delle fae" verrà distribuito il famoso "minestrone".
Numerosi sono i turisti accorsi già dal mattino per assistere all'evento della distribuzione. Una splendida giornata di sole autunnale corona l'impegno e il lavoro di tutti gli addetti alla festa.
Con balli e danze tradizionali eseguite da un gruppo folkloristico sistemato nei pressi dell'entrata principale della Pieve, la festa continua nel pomeriggio fino a tarda sera.
Gli ospiti e turisti accorsi da molti paesi vicini e lontani, assaggiano il famoso minestrone e le altre pietanze offerte, dalle caldarroste, alle sponghè e infine degustando i vini locali come il "Recioto" vero "paron" del luogo stesso nonchè della Valpolicella.
Solo  nel tardo pomeriggio quando calano le luci della sera, la Pieve con i suoi muri di sasso imponenti riprende il suo posto a fianco della piazzetta.

Domenica 14 novembre 2010

Festa delle Fae 2011


Anche quest'anno come consuetudine, nella seconda domenica del mese di Novembre, si è svolta la tradizionale Festa delle Fae. Una giornata di sole primaverile ha contribuito alla riuscita della manifestazione, alla quale sono accorsi moltissimi turisti provenienti dalla provincia veronese e non solo. Chi a piedi, chi avvalendosi del servizio Bus-navetta proveniente da Sant'Ambrogio, chi con biciclette, hanno raggiunto il paese per partecipare alla festa.
La cerimonia religiosa tenutasi nella Pieve romanica ha susseguito la benedizione e distribuzione del "pane".
A mezzogiorno il momento più atteso dalla popolazione : la distribuzione del famoso minestrone di Fae, con la chiamata nominale di tutti i "capo-famiglia" del paese.
Nel pomeriggio un gruppo folcloristico ha allietato i presenti, eseguendo musiche tradizionali e tarantelle. Molti si sono lanciati in balli ritmici popolari e la musica ha coinvolto tutti.
Le castagne, il recioto, il vin brule, le "sponghe" e il minestrone delle Fae, serviti da volontari della locale ass.Pro Loco, tutti tigorosamente vestiti in abiti tradizionali, hanno offerto ai numerosi turisti accorsi, la degustazione di questi prodotti locali.
Nel tardo pomeriggio le luci si sono spente e i pentoloni conetenti le Fae rimessi al loro posto, pronti per essere riutilizzati l'anno venturo.

Festa delle Fae 2012

Come ogni anno nella seconda domenica del mese di novembre si è rinnovato l'antico rito della benedizione e distribuzione delle "Fae" alla popolazione del luogo.
Il tempo inclemente ha costretto gli organizzatori a spostare la storica distribuzione del minestrone, dal masso posto nella piazzetta antistante la Pieve, al Chiostro della Collegiata, in modo da contenere quella pioggia che cadeva ininterrotta fin dalla sera prima.
La festa è proseguita nel parcheggio dell'asilo, e grazie a dei tendoni riscaldati i turisti hanno potuto degustare le specialità proposte.
Nella chiesetta invernale, una mostra fotografica dedicata alle precedenti Feste delle Fae ha riportato alla luce volti e personaggi, molti dei quali non più presenti nella nostra comunità, ma vivi nei ricordi di tutti, in quanto fautori di un rito che tramandato nel tempo, rivive tutt'oggi inalterato nel tempo.

Festa delle Fae 2013

Alcuni momenti di questa manifestazione che anche quest'anno si è rinnovata rispettando l'antica tradizione.
Il tempo clemente e un sole autunnale hanno gratificato il lungo e laborioso lavoro di tutti coloro che hanno contribuito a rendere questa giornata del 10 novembre un belllissimo giorno di festa, con la presenza di numerosi turisti accorsi da ogni parte della Valpolicella e non solo.

Festa delle Fae 2014


Come ogni anno nella seconda domenica di Novembre si è celebrato a San Giorgio di Valpolicella l'antico rito della Festa delle Fae.
Il tempo è stato clemente, una giornata di sole ha coronato il lavoro svolto dagli organizzatori. Molti turisti accorsi e tra  di loro anche persone che un tempo abitavano nel nostro borgo. Il minestrone delle Fae come ogni anno ha incoronato la festa e con sponghè e recioto gli ospiti e compaesani presenti hanno potuto gustare all'ombra della Pieve ciò che veniva a loro offerto.
Nel pomeriggio la musica e il ballo hanno fatto da cornice alla manifestazione trasformando la piazza in un colorato luogo danzante a ritmo di tarantelle e ritmi popolari.

Festa delle Fae 2015

Anche quest'anno si è svolta nella seconda domenica di Novembre la tradizionale Festa delle Fae. Una giornata di sole stupenda ha attirato moltissimi turisti.
Il minestrone delle Fae accompagnato dalle castagne, dalle sponghè, dal vin Brulè e dal Recioto, ha coronato con successo la manifestazione.
Alcuni stand hanno esposto i loro prodotti e servizi, mentre davanti alla Pieve un gruppo Folkloristico si esibiva dando vita a balli e danze di gruppo.
Da ricordare che nella giornata di sabato è stata organizzata una caccia al tesoro alla ricerca della pentola...
Un tramonto stupendo sul Lago di Garda ha concluso nel migliore dei modi questa bellissima giornata.

Festa delle Fae 2016

Come ogni anno si rinnova l'antico rito della
Festa delle Fae.
Buona visione.

spostamento sassi - 14-10-1998

SPOSTAMENTO SASSI 14-10-98
Nell'ottobre 1998 iniziano i lavori di risitemazione della piazzetta adiacente alla Pieve di San Giorgio VP. I "sassi" di marmo presenti nel luogo e sicuramente provenienti dalla costruzione della chiesa stessa verranno rimossi per poter effettuare anche i previsti scavi archeologici prima della definitiva copertura con lastame locale.
Anche la famosa e antica "piera de le fae" viene temporaneamente rimossa in attesa di essere riposizionata,  per rinnovare l'antico rito della festa "pagana" che ogni anno la popolazione celebra nella seconda domenica del mese.

Scavi piazzetta Pieve - 23-11-1999

Nel mese di novembre, conclusasi la tradizionale Festa delle Fae, iniziano i lavori di scavo nella piazzetta adiacente la Pieve. Sotto pochi centimetri di terra, vengono alla luce resti di camminamenti, abitazioni e tombe di epoca medioevale.

Sistemazione piazzetta - 02-12-1999


Dopo i lavori di scavo effettuati dagli archeologi, la piazzetta adiacente la Pieve viene risistemata, in attesa della pavimentazione definitiva.

documentario febbr. 1999

Documentario che ci porta a fare una passeggiata in Località Caransan, scendendo poi lungo i sentieri fino ad arrivare alla "Fontana Vecia". Preseguendo per via Panoramica fino ad arrivare in centro del paese, ammirando la Pieve esternamente che internamente.
Una Panoramica dietro alla medesima per ammirare gli scavi archeologici effettuati negli anni scorsi.

caransan e fontana vecia   1a parte

dal campanile   2a parte

centro-biotto 3a parte

museo-collegiata 4a parte

la pieve - 5a parte

via di sotto   6a parte

Passeggiata Caransan 28-12-1999

Passeggiata in località Caransan per cogliere il paesaggio naturale che il luogo offre. Il lago di Garda e la vallata del fiume Adige rendono incantevole il panorama che da questo monte si può ammirare. Sullo sfondo in mezzo alla vegetazione, in uno spazio di cielo aperto, emerge il campanile della Pieve in tutta la sua bellezza.

Grandinata memorabile 04-08-2002

Una grandinata di notevole intensità con chicchi giganti che hanno provocato danni molto ingenti in tutta la zona di Sant'Ambrogio e paesi limitrofi, e paragonabile a quella del 29 luglio dell'89 che aveva colpito la zona di San Pietro in Cariano.
La ripresa video contiene l'audio originale per testimoniare l'intensità dell'evento: sul giornale locale l'Arena di Verona, si leggeva di un "chicco" di grandine caduto nel capoluogo in zona "la Grola" del peso di un kg. e recuperato da un agricoltore.

Zughi en Piassa 25-4-2011

La Festa del 25 Aprile ha visto nuovamente rinnovarsi nel piccolo borgo di San Giorgio Ingannapoltron, la manifestazione ormai consolidata dei "Zughi en Piassa". Nonostante l'impegno degli organizzatori e il buon numero di turisti e curiosi accorsi nel luogo, c'è da notare, almeno secondo il mio punto di vista, una mancata o scarsa partecipazione degli abitanti del luogo.

Zughi en Piassa 25-4-2015

Zughi en Piassa 25-4-2016

Volto di donna scolpito su legno 2012


Scendendo dalla località Caransan lungo il sentiero che porta sulla strada comunale per Monte di Sant'Ambrogio, ho notato questa bellissima scultura in legno raffigurante una donna con i capelli lunghi.
Complimenti allo sculture per la perfezione e la cura avuta nell'eseguire un simile capovolavoro.

il Chiostro della Pieve di San Giorgio Valpolicella

Il Chiostro della Pieve di San Giorgio di Valpolicella proposto in queste riprese a 170° con la Sjcam 5000X Elite.
Una semplice visione di questo bellissimo luogo risalente al XII secolo e adiacente alle absidi romaniche.

Pesca di Beneficienza prima edizione 25 Aprile 2017

in occasione della trasizionale festa dei "Zughi en Piassa" alcuni volontari della parrocchia hanno organizzato nella locale Canonica una Pesca di Beneficienza.
Molti i visitatori accorsi con grande soddisfazione di chii ha collaborato nella riuscita dell'evento.

sito autogestito senza finalita di lucro
Ottobre 2009
San Giorgio di Valpolicella Ingannapoltron - Verona
Torna ai contenuti | Torna al menu