Diario di un Alunno - Sensazioni e Ricordi

Sensazioni e Ricordi di Giuseppe Luca Castellani
San Giorgio di Valpolicella Ingannapoltron
Vai ai contenuti

Menu principale:

Diario di un Alunno

Racconti

Diario di un alunno


Questo capitolo inizia con le pagine di un Diario scolastico scritto da un alunno nel 1938 e frequentante la III classe elementare.
La lettura di questo diario ci consente di ritornare indietro nel tempo e vedere quel mondo con gli occhi di un bambino, che vive come tanti altri suoi coetanei un infanzia difficile, segnata dalla guerra, dalla difficoltà di sfamarsi, ma dal desiderio di trovare un futuro migliore





22 ottobre 1938


Le vacanze sono terminate. Siamo ritornati a scuola.
Io ho trovato la mia Maestra dell anno scorso e sono tanto contento.
Ho trovato la scuola bella e imbiancata e con una bella fascia color cenere.
Io terrò la mia scuola molto pulita.
La vendemmia è stata abbondante.
Io prometto di essere buono, attento e diligente durante questo anno scolastico.

26 Ottobre 1938


Oggi è una brutta giornata, il cielo è grigio.
Quest anno i contadini sono contenti per il buon raccolto. Tanti ormai hanno cominciato a travazare il vino.
Bisogna ringraziare il Signore, speriamo che anche un altro anno mandi tanta uva come questo.

1 Novembre 1938


Oggi è il giorno di Ognissanti e si ricordano anche i nostri poveri morti.

In questo giorno si accendono le candele, si depongono fiori e si recitano preghiere sulle tombe dei nostri Defunti.
Anch io sono stato sul Camposanto e ho pregato per i miei poveri morti.

4 Novembre 1938


Il 4 novembre è una bella data da ricordare, è il giorno dell'Armistizio.
Tutti i combattenti che sono stati in guerra oggi sono in festa perche  hanno combattuto e sono tornati da bravi soldati Italiani vincitori.
Anche il mio babbo ha combattuto come un eroe in guerra. Oggi bisogna ricordare anche i soldati caduti per la patria sul campo di battaglia.

8 Novembre 1938


Ieri è venuto mio zio di S.Ambrogio con la sua bambina e sono andato in compagnia a bere un bicchiere di vino.
Mi sono divertito tanto.

10 Novembre 1938


Oggi è una brutta giornata piena di nebbia. Per il mio paese è stato un bel giorno perchè ogni anno il 10 Novembre c è il minestrone con le fave e tutti vanno a prenderlo con due panetti. Io sono andato a mangiare in canonica assieme a tutti i frattini.

21 Novembre 1938


Oggi è una brutta giornata.
L'autunno è già presto terminato, si avvicina l'inverno, le foglie ormai sono già cadute. I contadini hanno preparato buone arature e concimature, il frumento si vede spuntare dalla terra.

26 Novembre 1938


Ieri è venuto il Signor Direttore a fare una visita, ha guardato i bambini se sono puliti e in ordine, e ai bambini dai capelli lunghi ha detto di tagliarli e di mettere tutti il colletino bianco.

Diario

Il mio babbo ha scritto che presto verrà a casa perchè la fa freddo. Io sono contento che torni a casa perchè è tanto tempo che non lo vedo più.

27 Novembre 1938


Si avvicina la festa di S.Lucia. Tutti i bambini buoni aspettano con ansia tanti doni e giocattoli.
Spero che S.Lucia venga anche a casa mia con qualche cosa.

25 Dicembre 1938


Il giorno di Natale è una delle più grandi feste solenni, perchè è il giorno che è nato il Bambino Gesù che ci ha portato la redenzione e la pace.

1 Gennaio 1939


L'anno 1938 è andato all'eternità, e con l'aiuto di Dio abbiamo cominciato l'anno 1939.
Speriamo che il signore ci benedica, che ci aiuti anche in quest anno, che ci mantenga sani e buoni.
Diario

Da tanti giorni non si vedeva più il sole, oggi sembra un altro mondo.
Che bella cosa una giornata di sole!
Bisognerebbe che ogni giorno fosse così?

25 Gennaio 1939


Da alcuni giorni a scuola dispensano il latte.
Io sono molto contento e anche la mia mamma perchè lo danno anche a mè e a mio fratello.
Il latte fa molto bene ai bambini.

25 Gennaio 1939


Il mio babbo da cinque settimane non lavora, speriamo che Dio mandi da lavorare pechè altrimenti non si mangia più.

10 Febbraio 1939


Mio zio ha scritto che è stato chiamato sotto le armi e si trova a Genova, speriamo che torni a casa, per riprendere il lavoro e guadagnarci il pane.
In questi giorni ho sentito che è morto il nostro amato Pontefice ed io ho pregato molto perchè la Sua anima benedetta vada in Paradiso.
Tutta l'Italia è in lutto per la Sua morte.

21 Febbraio 1939


Oggi è l'ultimo giorno di carnevale, io l'ho passato bene. La mia mamma ha fatto un bel dolce. Io mi sono molto divertito a vedere tante belle mascherine che andavano in giro! Ma adesso è finita l'allegria e comincia la Santa Quaresima.

1 Marzo 1939


Marzo è incominciato con l'acqua. Per fortuna nel pomeriggio è venuto il sole a riscaldarci.
Oggi è il primo di Marzo e questa mattina sono andato ad ascoltare la Santa Messa perchè il Signore illumini i Cardinali che dovranno eleggere il nuovo Papa.

14 Marzo 1939


Ieri sono andato a Sant Ambrogio a fare gli esami di capo-squadra e il maestro ci ha detto che noi di San Giorgio non siamo stati tutti promossi. Speriamo che fra questi ci sia anche io.

26 Marzo 1939

E  cominciata la primavera, nei prati sono spuntate le belle violette e i bei fiori.
Le rondini sono già tornate, hanno cominciato a fare il loro nido.
Oggi c è molto freddo, nel pomeriggio è venuta l'acqua, e poi è venuto fuori il sole.

10 Aprile 1939


Al sabato Santo nel pomeriggio sono andato con i frattini in canonica dal Signor Arciprete a prendere i denari.
Sono venuto fuori molto contento.

10 Aprile 1939


Oggi ho passato una bella giornata.
Assieme al mio fratello sono andato sulla collina di S.Zeno.
C'era molta gente, il sole era bello risplendente. Mi sono molto divertito. Sono tornato a casa molto contento.

29 Aprile 1939


Oggi sono andato per legna con i miei fratelli, ne ho fatta tanta e ho portato una fascina anche io.
Faceva molto caldo e sono venuto a casa molto contento. E anche la mia mamma si è goduta perchè siamo venuti tutti con una fascina.

9 Maggio 1939


Oggi siamo in vacanza perchè si ricorda la fondazione dell Impero.
Nessuno oggi lavora perchè sono tutti in festa.
Dopo mezzogiorno io sono andato a dormire, e mi sono levato alle 3.


"quaderno Classe III
anno 1938-39 di Luigi C."

sito autogestito senza finalita di lucro
Ottobre 2009
San Giorgio di Valpolicella Ingannapoltron - Verona

contatori
Torna ai contenuti | Torna al menu